PARLA A TUO FIGLIO MENTRE DORME


PARLA A TUO FIGLIO MENTRE DORME
Oggi pomeriggio presso l’Agriturimo MC di Carlopoli (CZ) ho potuto portare il mio contributo all’interno di un incontro intitolato “Essere genitori oggi” promosso dall’associazione Promethes.
Quali strategie adottare per poter aiutare i propri figli? Quali permettono ad un genitore di sentirsi capace?
L’intervento di Alessandra Mungo e di Luana Alessandra Colicchia sul massaggio infantile è denso e magico. Il primo senso a svilupparsi è il contatto. Da qui parte tutto, nel contatto la semina della felicità.
Importantissimo anche quanto detto da Antonio Molinaro sull’alimentazione e su quanto la società consumistica stia “drogando” e mortificando la crescita tanto dei bambini quanto degli adulti.
In linea con quanto sostenuto da queste persone e professionisti speciali, il mio approccio terapeutico sulla parola.
Il linguaggio è fondamentale nell’evoluzione dell’uomo. L’essere umano ha costruito questo strumento. Lo ha proprio voluto, cercato. Ha compensato una mancanza che sentiva e che non gli consentiva di evolvere. Se non fosse stato importante per la storia dell’umanità, non sarebbe stato mai inventato. Ed invece eccolo qui e centrale nella vita di ognuno. Si dice spesso: “poche parole e molti fatti”. Una vera e propria deviazione: ci vuole il giusto equilibrio. Le prime narrano, creano e curano ciò che i secondi realizzano.
Caro genitore, parla dunque a tuo figlio avendo cura del tuo glossario! Parlagli di giorno, ma abbi la lungimiranza di parlargli anche mentre dorme rassicurando il suo inconscio che è importante, speciale, che può raggiungere tutti i risultati che desidera. Raccontagli storie di successo, abbondanza e prosperità. Se di giorno semini, di notte annaffi.
Durante il sonno si abbassa il controllo e si crea una buona ricettività.
Le parole che usi incidono sul suo sviluppo in modo significativo.
Le FAMIGLIE FELICI (tra l’altro, titolo del mio approccio per sostenere l’evoluzione serena delle famiglie) pongono attenzione su questo aspetto.
Pubblicazione1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.