La tessitura energetica della scrittura alchemica


 

La tessitura energetica della scrittura alchemica

La mia passione per la ricerca mi ha portato innanzitutto a viaggiare nella storia familiare. Qualche anno fa feci l’albero genealogico e scoprii che per oltre cinque generazioni le donne della mia famiglia erano state filatrici e tessitrici. Mia madre mi racconta del telaio in casa di nonna Angela Rosa e delle giornate intere passate a riempire le navette per aiutare nella tessitura. Un lavoro di gruppo che ha permesso alla famiglia Pettinato di integrare le economie derivanti per lo più dai lavori nei campi e di pastorizia.

In una delle prime edizioni di Giocando si impara, un format per bambini ideato dalla Promethes, l’associazione che fondai con Graziella Mazza e Susanna Stumpo, prevedemmo un’attività dedicata alla tessitura. Telai semplicissimi per aiutare i bambini a stare concentrati e a costruire la trama con strisce di tessuto colorato.

Il concetto della tessitura è rimasto sempre acceso dentro di me . Più volte avrei voluto fare un corso, più spesso non si sono create le circostanze giuste. Chissà, magari adesso accadrà.

Tessitura energetica e scrittura alchemica: in che modo sono legate?

Io credo che le metafore che l’essere umano crea SONO la realtà. Svelano ciò che effettivamente è. Solo che facendolo in modo artistico possono arrivare con immediatezza ma non necessariamente nella sua concretezza e reale applicazione.

Tessiamo energeticamente qualsiasi cosa e in ogni momento.

La tessitura energetica della propria esistenza avviene tutta dentro se stessi: costruisci l’ordito e inserisci la trama.
L’ansia, lo stress, la depressione sono spesso espressione di un “falso” ordito all’interno del quale è stata fatta passare una trama che si impregnata.
Il lavoro scaturito ha aggravato lo stato di partenza.
Con la scrittura alchemica, con pazienza e tenacia, ci focalizziamo sull’ordito, recuperiamo il reale sentire e lo riorganizziamo secondo la propria autenticità. L’inserimento della trama diventa più importante e il processo creativo che ne scaturisce consente uno slancio reale nel presente e nel futuro.

I dialoghi interiori sono di fatto la trama di un ordito denso di convinzioni. Quando ordito e trama si incontrano possono fluire ma non è detto che il risultato che otteniamo è quello che ci si aspettava.

A quali convinzioni, bisogni e desideri fai riferimeno (ordito) quando costruisci la trama?

La trama che ne scaturisce è legata all’ordito e proiettata nella realtà con tutte le conseguenze che ne derivano.

Ecco perchè il lavoro dell’ordito è fondamentale. Rappresenta la base energetica della trama. La trama è l’espressione creativa del  processo.

La scrittura alchemica quindi rivela l’ordito e orienta la trama.

Le persone che sto guidando nel processo alchemico della scrittura stanno scoprendo passo dopo passo cosa ha veicolato il loro agire e, attraverso la narrazione, stanno direzionando meglio la loro vita.

Stiamo sciogliendo nodi con la consapevolezza e costruendo un ordito più funzionale e al servizio della propria autenticità.

ordito e trama alchemica

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.